Imposte acquisto prima casa: nuovo VS usato [VIDEO]

Imposte acquisto prima casa: nuovo VS usato [VIDEO]

Imposte acquisto prima casa: nuovo vs usato [VIDEO]

Hai deciso di acquistare casa e vuoi sapere quante e quali imposte dovrai versare?
No problem.
Questo articolo è una piccola guida che ti racconterà: condizioni da rispettare, tasse previste in caso di acquisto di nuovo od usato, più casistiche particolari che si possono verificare quando acquisti la tua prima casa.

Il post è rivolto a tutti gli acquirenti che usufruiscono delle agevolazioni, e sono indecisi tra nuovo e usato.

Se sei pronto direi di partire. 🙂

Prima di tutto: ti spettano le agevolazioni?

Facciamo subito chiarezza.

Acquistare con le agevolazioni si traduce in una serie di vantaggi, soprattutto in relazione agli importi da versare nelle casse dell’Erario.
Purtroppo non è sempre possibile accedere a questi “privilegi”, quindi vediamo quali sono i requisiti fondamentali per avere le agevolazioni:

CONDIZIONI PER USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI “PRIMA CASA”

● l’abitazione che intendi acquistare non deve rientrare nelle categorie A1, A8, A9;
● l’abitazione che intendi acquistare deve essere ubicata nel comune dove hai la residenza (o dove la porterai entro 18 mesi dall’acquisto);
● in alternativa al punto precedente, l’abitazione può essere ubicata nel comune dove svolgi la tua attività (comprese quelle dove non sei pagato, quindi volontariato, studio…);
● se ti trasferisci all’estero per ragioni di lavoro, puoi acquistare con le agevolazioni purché la casa sia ubicata nel comune dove ha sede (o esercita l’attività) il soggetto da cui dipendi;
● se sei un cittadino italiano emigrato all’estero, la casa può essere ubicata su tutto il territorio nazionale;

Non finisce qui, perché durante l’atto notarile devi dichiarare:

● di non essere titolare, esclusivo o in comunione con il coniuge, di diritti di proprietà, uso, usufrutto o abitazione, su altra casa nel territorio del comune dove si trova l’immobile oggetto dell’acquisto;
● di non essere titolare (neppure per quote o comunione), su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione e nuda proprietà su altro immobile acquistato, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni prima casa.

Dal gennaio 2016, se come acquirente hai già un’altra abitazione acquistata con le agevolazioni, puoi fare un altro acquisto (sempre con le agevolazioni) ma la casa che possiedi deve essere ceduta entro un anno dalla data del nuovo acquisto agevolato.

Imposte acquisto prima casa: la video guida

imposte-acquisto-prima-casa-video-guidaA questo punto, se non ti è già venuto il mal di testa, passiamo alle due casistiche oggetto dell’articolo.
Come ti accennavo all’inizio, mi riferisco alla situazione dove tu sei un privato che acquista con le agevolazioni.

Cosa e quanto dovrai pagare in caso di compravendita di un immobile usato?
E se ti rivolgi all’impresa costruttrice?

In Italia siamo abbastanza bravi a complicare le cose, quindi per rispondere a queste domande ho preparato un tutorial semplice semplice.

Per vederlo clicca sul video qui sotto:

La guida che hai appena visto è stata utile? Fammelo sapere con un commento!

Ho cercato di rispondere, in pochi minuti, ai quesiti più diffusi.
Soprattutto a quello che interessa maggiormente: quanto devo pagare?!

Sono sicuro che tuttavia hai ancora molte domande…ci ho preso?
E’ normale: non capita tutti i giorni di acquistare casa.

E’ per questo che ho ipotizzato altri dubbi che potresti avere (se non trovi la risposta cercata lascia un commento).

Ecco qualche quesito.

#1 CHE COS’E’ IL VALORE CATASTALE? E COME LO CALCOLO?

Se compri da un privato, usufruendo delle agevolazioni prima casa, verserai le imposte sul valore catastale, anziché sul prezzo effettivamente pagato al venditore.
Ho preparato un altro brevissimo tutorial dove ti racconto che cos’è questo valore (detto anche valore fiscale) e la formula per ricavarlo.

Clicca su PLAY e in meno di 2 minuti ti sarà tutto chiaro!


Mi raccomando: se rientri nel caso “pago le imposte sul valore catastale” ricorda SEMPRE di farne esplicita richiesta al notaio (in modo che risulti in atto).

#2 QUANDO DEVO VERSARE LE IMPOSTE?

Le imposte si pagano al momento dell’atto di compravendita, direttamente al notaio.
Sarà poi lui a fare da sostituito d’imposta.
In poche parole “girerà” le imposte all’Erario per tuo conto.

#3 ANCHE L’IVA SI PAGA AL NOTAIO?

No.
L’IVA si versa all’impresa costruttrice.

#4 CAPITA DI SENTIR PARLARE DI “PREZZO VALORE”…CHE COS’E’?

Se hai sentito parlare di prezzo-valore vuol dire che si parlava della disciplina per la quale puoi versare le imposte sul valore catastale.
Nient’altro che questo. 😉

#5 ALTRE COSE DA SAPERE SU QUESTO ARGOMENTO?

Si, una: puoi versare le imposte sul valore catastale SOLO se in atto viene indicato anche l’effettivo prezzo pagato al venditore.
In caso contrario non solo dovrai versare le imposte sul prezzo reale, ma ti verrà anche applicata una sanzione amministrativa.

#6 CHI SCEGLIE IL NOTAIO?

Come acquirente hai diritto di scegliere il notaio a cui rivolgerti.
Se acquisti da impresa e il costruttore vuole importi un suo notaio di fiducia, fagli presente quali sono i tuoi diritti.

#7 E’ VERO CHE IL NOTAIO RIDURRA’ LA SUA PARCELLA DEL 30%?!

Si, ma solo in caso di versamento di imposte sul valore catastale.

#8 QUANTO E QUANDO DEVO PAGARE L’AGENZIA IMMOBILIARE?

Sul “quanto” non posso darti una risposta precisa.
Di solito quando acquisti casa tramite agenzia firmi una proposta scritta dove è già stabilita una provvigione.
Eventualmente puoi verificare se la provvigione è in linea con gli “usi e consuetudini” della Camera di Commercio della provincia (trovi i dati sul loro sito).

Comunque, indipendentemente da questo, l’agente è un libero professionista e potrebbe proporti una percentuale anche più alta.

Sul “quando”, potremmo aprire un discorso molto ampio.
Non lo farò qui.
Il mediatore ha diritto alla provvigione nel momento in cui si concretizza l’affare.
Quindi quando trova un accordo tra il venditore e l’acquirente.

Quando lavoravo come agente i clienti pagavano la provvigione al momento del preliminare, anche se c’erano colleghi che si facevano pagare in tutto o in parte al rogito.

#9 SE L’IMMOBILE CHE VOGLIO COMPRARE NON RIENTRA NELLE CATEGORIE A1, A8 O A9 CHE SUCCEDE?

In questi casi pagherai un’imposta di registro del 9%, anziché del 2%.

Imposte acquisto prima casa: le conclusioni

imposte-acquisto-prima-casa-conclusioniQuando si parla di fiscalità le cose non sono (quasi) mai semplicissime, almeno in Italia.
Nell’articolo ho raccolto casi e domande più interessanti e frequenti, ma l’argomento è ancora molto ampio.

Se vuoi approfondirlo ho due risorse per te.

La prima è il sito del Consiglio nazionale del Notariato.
Da quando l’hanno rifatto è tutto più chiaro e all’interno trovi anche delle guide.
In caso fossi interessato, ti lascio il link relativo alla fiscalità ►► [clicca qui]

La seconda risorsa è il sito della Agenzia delle Entrate.
Anche loro hanno delle guide, e ogni tanto le aggiornano in base ad eventuali cambiamenti.
Sulla compravendita della casa c’è qualcosa di utile ►► [clicca qui]

I miei consigli?
Se sei al tuo primo acquisto, la cosa migliore da fare è farti seguire da un agente immobiliare esperto.
E’ una spesa aggiuntiva, ma è anche un ottimo investimento (se l’agente sa il fatto suo).
In ogni caso, visto che prima o poi ti metterai a sedere di fronte al notaio, puoi chiedergli tutto quello che ti passa per la testa.
Viene pagato anche per questo, no? 😉

Se questo articolo ti è stato utile ti chiedo di condividerlo con i social che preferisci, così potrà aiutare anche altre persone.
Come hai visto mi trovi anche su YouTube, quindi se non lo hai già fatto iscriviti al mio canale. 🙂

Ti ricordo che puoi contattare Voglia di Ristrutturare™ per opere di ristrutturazione.

Prima di farlo tieni presente che:

● i ragazzi con cui collaboro operano solo nelle province di Padova e Venezia;
● si occupano solo di ristrutturazioni chiavi in mano;
● non eseguono MAI preventivi senza averti prima conosciuto e senza aver visto l’immobile;

A presto!
Lorenzo 

Lascia un commento

Torna su