Come combattere la muffa sui muri (soluzione scientifica)

Come combattere la muffa sui muri (soluzione scientifica)
5/5 - (3 voti)

In questa guida scoprirai come combattere la muffa sui muri, e come capire qual è la causa del tuo problema di muffa (e la relativa soluzione).

Racconterò anche la sottile differenza tra pulire una macchia di muffa ed eliminare definitivamente il fungo che ogni inverno colpisce migliaia di abitazioni.

Se è la prima volta che affronti l’argomento, ti consiglio di iniziare dalla mia intervista a Stefano Pigatto – titolare di Archimede Group “Gli Specialisti dell’Umidità” – perché trovi le risposte a molte domande frequenti sul tema “muffe”.

È un botta e risposta diretto e senza giri di parole, che chiarisce alcuni punti essenziali. 🙂

Hai domande sul contenuto del video? Usa lo spazio commenti in basso.

Quali sono le cause della muffa sui muri?

Le principali cause della muffa sono la cattiva aerazione dei locali, le infiltrazioni d’acqua piovana e l’umidità da condensa che si forma su pareti e soffitti, in corrispondenza dei ponti termici dell’abitazione (es. travi, pilastri, angoli e vano finestra).

Differenza tra PULIRE la muffa ed ELIMINARE la muffa

Girovagando sul web troverai degli articoli che parlano di rimedi naturali e prodotti contro la muffa.

Qualche esempio:

  • bicarbonato
  • tea tree oil
  • aceto
  • candeggina e ammoniaca
  • spray antimuffa di vario genere

Questi e altri prodotti simili possono solo PULIRE la macchia di muffa.

Purtroppo vengono spesso descritte come soluzioni definitive al problema, soprattutto sui siti dedicati al mondo della casa e alle pulizie domestiche. Di conseguenza è normale che si crei un po’ di confusione…ma c’è un’enorme differenza tra pulire o eliminare la muffa.

Se la muffa dipende – ad esempio – da un’infiltrazione, sarà necessario eliminare l’infiltrazione, e senza dubbio non userai la candeggina o un altro dei sistemi naturali citati nel mio elenco (sei d’accordo?).

Medesimo discorso per la muffa causata dalla cattiva aerazione dei locali: in questo caso devi prima capire come arieggiare le stanze, come misurare l’umidità in casa e quali abitudini evitare o adottare per ridurre il tasso di umidità interno.

In seguito – prima di imbiancare – potrai anche pulire le macchie nere con uno dei metodi naturali, ma almeno agirai con cognizione di causa, perché in precedenza hai trovato ed eliminato la causa della muffa.

Come trovare la causa della muffa in casa?

Per individuare la causa della muffa – in maniera scientifica – è necessaria un’analisi strumentale dell’abitazione, da eseguire durante la stagione invernale (quando è in corso la condensa); la sola analisi termografica – con termocamera a infrarosso – non rivela l’origine del problema.

Quando parlo di analisi strumentale mi riferisco al sistema Casa Asciutta™ di Archimede Group, azienda con la quale collaboro dal 2016.

Nel video a seguire trovi le principali risposte su Casa Asciutta™, ovvero:

  • che cos’è
  • come funziona
  • quanto costa

Attenzione: Archimede Group è l’unica azienda italiana con Certificazione Accredia per “servizi di analisi diagnostiche relative all’umidità di edifici – o parti di essi – tramite misurazioni secondo UNI 110085 e/o procedure interne EA 34.

Ti sconsiglio di acquistare prodotti – di qualsiasi genere – se prima non hai prima non hai trovato la vera causa della muffa.

Come procedere?

Se desideri una prevalutazione del tuo problema di muffa – e un preventivo per l’analisi Casa Asciutta™ – contatta Archimede Group.

I lettori di Voglia di Ristrutturare hanno diritto a un codice sconto di 75 €, che verrà applicato sul preventivo dell’analisi.

Ricevi il bonus di 75 € di Voglia di Ristrutturare!

Hai domande? Scrivi un commento.

A presto!
Lorenzo

Lorenzo Ciancio

Autore del post e fondatore di Voglia di Ristrutturare Leggi i miei articoli