Arredamento minimal moderno: 5 dettagli che dovresti curare

Arredamento minimal moderno: 5 dettagli che dovresti curare

Se sogni una casa minimalista, questa guida ti sarà utile.

Ho selezionato 5 componenti d’arredo, che ti aiuteranno ad ottenere il look che desideri.

Pochi elementi che dovrai scegliere con cura, vista la mansione per cui li assumi.

Di fatto, hanno il compito di comunicare il principio sovrano del minimalismo:

“Less is more!”.

Arredamento minimal moderno: 5 dettagli che dovresti curare

Prendi nota.

Nell’arredo minimal, i dettagli semplici ed essenziali si fanno notare ma non fanno rumore.

Questo significa che puoi ottenere molto, senza ammucchiare mobili e suppellettili di ogni genere.

Lascia perdere rifiniture appariscenti e stravaganti, e focalizzati su alcuni particolari.

#1: Il divano

Un arredo raramente acquistato a cuor leggero.

È il “luogo” dove molte persone si rifugiano, dopo una dura giornata di lavoro.

Inoltre, è l’indiscusso protagonista di un soggiorno degno di questo nome.

Come riconosci un modello adatto ad un look minimal?

Dai piedi.

divano-minimalista
I sofà giusti hanno piedi abbastanza alti, di solito in legno o metallo.

Questo “distacco” dal pavimento amplifica le sensazioni di leggerezza e luce, che filtra liberamente sotto il mobile.

Un distacco con vantaggi anche in termini di pulizia, e di conseguenza igiene.

Per i rivestimenti, puoi scegliere tra:

◼︎ tessuto;
◼︎ pelle;
◼︎ microfibra;

A mio parere, i primi due rivestimenti sono i più azzeccati.

#2: Il termoarredo

Non sottovalutarli e non cercare scuse.

Ai soliti termosifoni tubolari, c’è molta alternativa.

Parlo dei termoarredi di design.

termoarredo-minimal
In Italia abbiamo aziende specializzate nel riscaldamento “fuori dall’ordinario”, con prodotti perfetti per arredi moderni e minimalisti.

Uno degli esempi è Oni (azienda Vasco), che vedi nella foto sopra.

È un modello dalla linea pulita e ultrasottile (8 mm), che si adatta a qualsiasi ambiente della casa.

Per il bagno, c’è anche la versione con foro portasciugamano.

Il designer ha tolto tutto il superfluo, quindi quel termoarredo incarna alla perfezione la filosofia “less is more”.

Se vuoi approfondire l’argomento, leggi l’articolo che ho dedicato al termoarredo di design [LO TROVI QUI].

All’interno vedrai altre proposte, con i nomi delle maggiori aziende di settore.

#3: Le placche elettriche

Perché dedicare tempo alla scelta delle placche?

Per due ottimi motivi.

Innanzitutto, si trovano in ogni stanza e contribuiscono all’immagine degli ambienti.

In secondo luogo, le aziende specializzate offrono soluzioni personalizzabili nei minimi dettagli.

Tradotto: puoi scegliere gli elementi perfetti per il look della tua abitazione.

È il caso di Bticino.

placche-elettriche-minimal

Sul loro sito hanno un configuratore con cui “disegnare” delle placche elettriche.

Placche sartoriali? In un certo senso è così.

Il colore è forse la prima finezza a cui avrai pensato, ma in qualsiasi stile di arredo contano anche altre qualità.

Potrai scegliere forma, finitura, spessore e accostamenti tra placca e cover.

#4: Orologi, mensole e poster

Ho dei consigli anche per questi oggetti.

Come vedi sono tre arredi da parete, e non è un caso.

Un vero minimalista ama le pareti libere, senza grandi mobili che rischiano di “opprimere” le stanze.

Tuttavia, forse avrai voglia di appendere qualcosa.

Così ho scelto 3 piccoli (ed utili) oggetti, che costano poco ma che possono rendere molto.

L’orologio da parete

È presente in molte case.

Alcuni modelli hanno un perfetto minimal look, come gli orologi in foto:

arredamento-minimal-home
Niente numeri e niente strani disegni, l’oggetto è davvero essenziale.

Ti consiglio un modello con cornici in legno, argento o nero.

Le mensole

Ottime per riporre libri  ed altri oggetti che altrimenti finirebbero sul tavolo e sparsi chissà dove.

Se vuoi lasciare di stucco gli ospiti, ti consiglio quelle…invisibili.

Guarda questo video:

È una piccola mensola pensata per i libri, che una volta appoggiati sembreranno sospesi a mezz’aria.

La struttura c’è, ma non si vede.

Vuoi saperne di più? [CLICCA QUI]

I poster

Non più quadri, con “pesanti” e spesse cornici (più adatte a musei del Rinascimento…).

I poster hanno diversi vantaggi.

poster-bianco-e-nero
Innanzitutto c’è molta scelta.

Citazioni, frasi umoristiche, fotografie, disegni di ogni genere…

E poi sono economici.

Con pochi euro puoi acquistare un decoro che finirà nella sua bella cornice, rigorosamente sottile (nera, bianca o legno).

Se vuoi vedere qualche modello, dai un’occhiata su Bimago.

#5: I colori

A giudicare dalle migliaia di foto online, il nero e il bianco sembrano quasi una scelta obbligata.

Non è così.

arredamento-minimal-bianci

È vero: molte immagini hanno stanze minuziosamente arredate, dove il look black & white la fa da padrone.

Ma spesso sono preparate “ad arte”, ed estremizzano il concetto.

Come alternative hai l’ocra, varie tonalità di grigio, il tortora.

E comunque puoi sempre utilizzare colori più decisi, magari per dei poster, i cuscini del divano, un tappeto…

Con i toni vivaci, smorzerai l’immagine (a volte troppo razionale) dell’arredamento minimal.

Le conclusioni

Fa’ attenzione ai dettagli di questa guida.

Sono 5 dettagli che, da soli, possono fare miracoli.

Se hai domande, scrivi un commento e ti risponderò il prima possibile.

Condividi il post e iscriviti al mio canale YouTube e alla newsletter!

A presto!
Lorenzo

Arredamento minimal moderno: 5 dettagli che dovresti curare 2018-12-07T11:00:43+00:00 Lorenzo

Lascia un commento

Torna su