Levigatura pavimento marmo: funzionamento e costi (Guida 2020)

Levigatura pavimento marmo: funzionamento e costi (Guida 2020)

In questa guida scoprirai i segreti della levigatura di un pavimento in marmo.

L’articolo contiene:

  • risposte a domande frequenti;
  • differenza tra lucidatura e levigatura;
  • pro e contro della microlevigatura;
  • …molto altro!

Devi rimettere a nuovo il vecchio pavimento?

Amerai questa guida.

Levigatura pavimento in marmo: cosa significa e come funziona

La levigatura è un intervento di restauro che riporta a nuovo i pavimenti rovinati a causa di graffi, porosità e crepe:

l’operazione rimuove gli strati logori del marmo, pareggia le lastre ed elimina gli assestamenti.

Come funziona

Per levigare il marmo si usa la levigatrice, una macchina che l’artigiano passa su tutta la superficie da pareggiare:

Levigatrice per pavimento in marmo

La levigatrice funziona grazie alla corrente di casa (220 volt – 3 kw) e la durata del risanamento varia in base a metratura da coprire e stato di conservazione del pavimento.

Un esempio?

Per un appartamento di medie dimensioni (80 mq) possono servire fino a 6/7 giorni di lavoro – nella peggiore delle ipotesi – compreso il consolidamento di eventuali lastre instabili.

I tempi si riducono con impianti elettrici a 6 kw, perché in tal caso si usano due macchine in contemporanea

Perché le lastre si muovono?

Se le lastre si muovono dipende da vari fattori:

  • errori di posa in opera;
  • collante inadeguato;
  • assestamenti dell’edificio;

Attenzione: le lastre mobili vanno sempre consolidate prima di procedere con la levigatura.

Levigatura pavimento in marmo: dove e quando si esegue

L’intervento interessa tutti i pavimenti in pietra naturale:

  • marmo;
  • granito;
  • travertino;
  • limestone;
  • pietre arenarie;
  • ardesie;
  • cotto*;

*puoi levigare il cotto ma è meglio evitare, perché la levigatura altera le caratteristiche estetiche di questo pavimento. Meglio una pulizia con prodotti specifici e trattamento finale

I tempi di intervento variano in base a stato di usura del pavimento (influenzato da calpestio e manutenzione) e tipo di pavimento:

Con pavimenti poco porosi (esempio: marmo Carrara e Botticino) e privi di assestamenti forse non servirà nemmeno la levigatura, perché basterà una microlevigatura

Cos’è la microlevigatura?

La microlevigatura è un intervento di manutenzione del pavimento che rimuove aloni, macchie e graffi leggeri:

Quali sono i vantaggi rispetto alla classica levigatura?

  • più rapida;
  • più silenziosa;
  • più pulita;
  • anche su cementine;

Fantastico, vero? 🙂

Sì, tuttavia ci sono anche punti a sfavore.

La microlevigatura:

  • non rimuove assestamenti tra le lastre;
  • non rimuove buchi e crepe;
  • non rimuove graffi pesanti;

La superficie da trattare dev’essere nel giusto stato di conservazione.

Con pavimenti molto rovinati è impossibile limitarsi alla microlevigatura.

Compito dell’artigiano – durante il sopralluogo – è valutare le condizioni della superficie e stabilire il trattamento idoneo.

3 Domande frequenti sulla levigatura del marmo

Passiamo ad alcune ricorrenti domande sulla levigatura del pavimento in marmo.

#1 È sempre possibile levigare il pavimento?

Nel 99% dei casi è possibile recuperare il pavimento in marmo o altre pietre naturali:

Puoi intervenire anche se le lastre mostrano piccole scheggiature su angoli e bordi, quando manca lo stucco tra le fughe e/o il pavimento “suona a vuoto”.

È impossibile intervenire nei casi di lastre staccate:

Vecchio pavimento in granito

se le lastre si muovono troppo o si sollevano significa che manca l’ancoraggio al sottofondo, quindi la levigatura è inutile.

#2 Qual è la differenza tra levigatura e lucidatura?

La differenza tra levigatura e lucidatura è che la lucidatura è un trattamento superficiale.

Non rimuove graffi, assestamenti e non chiude le crepe:

L’obiettivo dell’intervento – più economico della levigatura – è rendere il pavimento lucido e facile da pulire.

Attenzione però…

Di rado potrai eseguire la sola lucidatura, perché il presupposto è una superficie in ottime condizioni.

Nella maggioranza dei casi è necessaria la levigatura seguita dalla lucidatura.

#3 Posso levigare (o pulire) un battiscopa rovinato?

Si, i battiscopa rovinati ricevono lo stesso trattamento del pavimento (con utensili più piccoli).

Medesimo discorso per le scale.

Quanto costa levigare il pavimento in marmo?

Dipende, molte variabili incidono sul prezzo finale.

In rete troverai costi al metro quadro che ignorano alcuni importanti fattori.

Innanzitutto è necessario identificare il tipo di pavimento (non esiste solo il marmo). Alcune pietre sono più difficili da trattare e il lavoro richiede più tempo.

Secondo fattore di rilievo è la metratura:

Se l’intervento riguarda piccole superfici (esempio: un paio di stanze) in genere il costo si calcola a corpo anziché al mq.

Terzo: la casa è vuota o arredata?

È possibile levigare anche negli immobili arredati, ma l’operazione richiede più ore di lavoro, maggiore attenzione e la protezione dei mobili (il costo aumenta).

Range di prezzi

Fatta questa premessa ecco i costi* dei vari trattamenti riferiti ad un appartamento di medie dimensioni (circa 80 mq) con pavimento in marmo.

*indicativi!

Il costo della levigatura si aggira attorno a € 2.500 (iva esclusa).

  • microlevigatura: – 30% rispetto alla levigatura;
  • lucidatura: – 50/60% rispetto alla levigatura;

Meglio coprire o levigare un pavimento in marmo? (o altra pietra)

Una domanda che ricevo spesso è se conviene coprire i vecchi pavimenti in marmo piuttosto che levigarli.

Non esiste la risposta giusta, rifletti sulle tue esigenze.

A livello estetico è questione di gusti:

i pavimenti anni ’60 e ’70 come quelli in foto erano molto pregiati e spesso riservati a case ed appartamenti di medio-alto livello.

L’aspetto curioso?

Sono tornati di moda:

alcune aziende li propongono nelle loro collezioni, in veste di pavimenti in grès o cementine.

E a livello economico?

Coprire un vecchio marmo col grès (il prodotto più richiesto) significa contattare un artigiano che per la posa chiede – in media – 25 €/mq.

A questa cifra va aggiunto il prezzo del nuovo pavimento (esempio: 20 €/mq, per prodotti economici) quindi fatti due conti conviene levigare il marmo.

Attenzione: ho parlato di ricoprire il vecchio pavimento.

Tuttavia la soluzione migliore è sempre la demolizione seguita dalla posa del nuovo pavimento, per cui i costi aumentano.

Per concludere

Vuoi riportare all’antico splendore dei pavimenti in marmo rovinati?

Puoi farlo.

La levigatura è un intervento di ripristino radicale.

Puoi compiere meraviglie anche su superfici trascurate e malridotte, con investimenti contenuti e poco invasivi.

Prima di salutarti voglio dirti due cose.

La prima: questa guida nasce grazie al prezioso contributo di Marmarox®, specialisti della levigatura ecologica dei pavimenti in pietra naturale.

L’azienda ha sede a Milano, opera in tutta la Lombardia e per i suoi interventi utilizza solo prodotti atossici e non nocivi.

Seconda cosa: la scrittura del post ha richiesto molte ore di lavoro. Se hai trovato informazioni utili condividi l’articolo tramite i social (Grazie 🙏).

Per domande/dubbi utilizza lo spazio commenti.

A presto!
Lorenzo

Lorenzo Ciancio

Lorenzo Ciancio

Sono copywriter e CEO di Voglia di Ristrutturare. La mia vocazione per la scrittura è comparsa nei primi anni delle elementari.
 L’ho coltivata accompagnandola alla mia passione per i libri,… Leggi i miei articoli