Casa nuova o da ristrutturare? Suggerimenti per la scelta!

Casa nuova o da ristrutturare? Suggerimenti per la scelta!

Nell’articolo di oggi parlerò delle differenze tra l’acquisto di una casa nuova ed una da ristrutturare.

Troverai un elenco di pro e contro per entrambe le strade, così potrai fare le tue valutazioni prima di decidere quale strada intraprendere.

Il mio blog si occupa di ristrutturazioni, ma non dare per scontato che difenderò a spada tratta questa soluzione.
Sarò il più sincero possibile: le considerazioni non terranno conto della mia passione per gli immobili malandati. 🙂

Casa nuova o da ristrutturare? Partiamo dal nuovo

acquisto-casa-nuova-pro-controNegli ultimi due anni di attività come agente immobiliare mi sono occupato spesso di abitazioni di nuova costruzione.

Ho lavorato parecchio per un importante costruttore della provincia di Padova: un ragazzo nemmeno quarantenne con delle capacità straordinarie.

Lui, a differenza di altri impresari che faticavano a piazzare gli appartamenti e le villette in costruzione, riusciva a vendere un buon 70-80% degli immobili direttamente sul progetto!

Fantastico, no?

Questi risultati erano irraggiungibili con altri costruttori della zona, che nonostante il periodo di “crisi immobiliare” non si erano adattati ai cambiamenti del mercato.

Qual era il suo segreto?

Ti rispondo in due parole:

● passava in rassegna le agenzie della zona per informarsi su cosa desideravano gli acquirenti;
● acquistava il terreno;
● predisponeva qualche progetto sulla base delle informazioni ricevute;
● inseriva delle modifiche affiancando i progettisti ai clienti;

In pratica costruiva in base al mercato di zona.
Non si fidava del suo ego né delle fantasia degli architetti, ma si adattava alle richieste dei potenziali acquirenti.

Sembra scontato, ma non lo é.
Ci sono impresari che hanno messo in piedi intere lottizzazioni senza fermarsi a riflettere su cosa fosse meglio costruire.

Ma veniamo ai motivi per i quali dovresti o non dovresti scegliere un immobile nuovo.

PUNTO #1: PUOI ACQUISTARE SU PROGETTO

Non potrai stravolgere il progetto ovviamente, ma considerato che il terreno è nudo non ci saranno demolizioni da fare e si tratterà di apportare delle modifiche al disegno.

Mica male.

PUNTO #2: L’IMPRESA COSTRUTTRICE SI OCCUPA DI TUTTO

A differenza di una ristrutturazione hai già un progetto più un capitolato delle finiture (con le diverse opzioni).

In base a quello che ti viene proposto, sta a te decidere su cosa puntare. impresa-costruttrice-compiti
Di solito l’impresa predispone un capitolato di base, per poi salire di prezzo a seconda delle finiture scelte.

Se il capitolato non è di tuo gradimento puoi sempre scegliere qualcosa extra-capitolato (che pagherai separatamente).

L’impresa si occupa anche della parte burocratica (quindi tutti i permessi e le autorizzazioni) compresi i documenti per il rogito notarile.

Importante: molto probabilmente il costruttore ti proporrà un suo notaio di fiducia (di solito è quello che lo segue per tutte le vendite).

Tuttavia, come acquirente, spetta a te scegliere a quale notaio rivolgerti.

PUNTO #3: DESIGN PIACEVOLE E MODERNO

vantaggi-acquisto-casa-nuovaFortunatamente ci sono ancora progettisti capaci, che riescono a fondere arte, emozione e nuove tecnologie.

Un perfetto esempio di questa filosofia è il Bosco Verticale di Milano.

Acquistare l’appartamento che desideravi in un bel condominio è una grandissima soddisfazione.

E’ un peccato trovare un immobile da ristrutturare, con gli spazi che cerchi, ma inserito in un vecchio condominio che assomiglia ad una caserma o ad un carcere. 🙁

PUNTO #4: HAI LA GARANZIA DELL’IMPRESA COSTRUTTRICE

La legge tutela gli acquirenti di immobili in fase di costruzione. garanzia-impresa-costruzioni

In particolare:

● il costruttore è obbligato a rilasciarti fideiussione bancaria o assicurativa per le somme ricevute e da ricevere sino al rogito;

● il costruttore è obbligato a rilasciarti una polizza assicurativa che ti tenga indenne, per almeno 10 anni, dai danni derivanti da rovina totale o parziale dell’edificio o da gravi difetti costruttivi delle opere.

Ti consiglio di approfondire questo argomento leggendo un’interessante guida del Consiglio Nazionale del Notariato.
Qui di fianco metto il link, così non la dovrai cercare in lungo e in largo ►► [clicca qui]

PUNTO #5: SPAZI PIU’ PICCOLI RISPETTO ALL’USATO

Ecco una nota dolente.

In genere i nuovi immobili hanno spazi interni più piccoli, rispetto all’usato.
Non sempre è così ma la tendenza è questa.

svantaggi-acquisto-casa-nuovaHo visto ripostigli da 7-8 mq. spacciati come “camera singola”.

Perché qualcuno costruisce in questo modo?
Secondo qualche impresario è una questione di “adattamento” ai tempi che viviamo.
Al giorno d’oggi molte persone passano poco tempo a casa (tra lavoro, impegni propri e dei figli…), quindi il ruolo della casa sembra non essere più “centrale” come lo era per i nostri nonni.

E’ davvero così?
Tanti acquirenti sostengono che gli spazi ridotti sono una scusa per spremere il più possibile la cubatura concessa dal Comune.

Insomma: dove una volta si costruiva un appartamento, oggi ne ricavano almeno due.

Tutto a beneficio delle tasche dell’impresa.

https://www.vogliadiristrutturare.it/iscrizione-newsletter/

Casa nuova o da ristrutturare? Prime riflessioni

acquisto-casa-da-ristrutturare-pro-controFin qui mi verrebbe da dirti che se hai puntato tutto sull’acquisto del nuovo ti conviene stare attento soprattutto a due cose.

La serietà dell’impresa costruttrice è la prima.
Ti dico come farei io.

Dopo la visita, qualora fossi davvero interessato, mi farei accompagnare su altri cantieri. Sia quelli in costruzione sia quelli già ultimati.

Se hanno immobili finiti ed abitati da diverso tempo, tanto meglio.
Potrai renderti conto di come si presentano a distanza di mesi o anni.

Come seconda cosa mi farei consegnare una visura camerale della società.
Se è tutto regolare il costruttore sarà ben lieto di consegnarti una copia della visura.

Fin qui sono stato abbastanza imparziale? 🙂
Le informazioni ricevute sono state chiare ed utili?

Fammelo sapere con un commento! 🙂

E se invece puntassi su qualcosa di vecchio e trascurato?

PUNTO #1: DEVI AFFRONTARE UNA RISTRUTTURAZIONE

Per alcune persone le parole “ristrutturare casa” sono sinonimo di “incubo” o “rottura di scatole”.

affrontare-una-ristrutturazioneAmmetto che può essere così, ma solo se procedi alla cieca e ti affidi a dei disgraziati che ti creeranno solo problemi e preoccupazioni.

Con le informazioni giuste a disposizione, invece, farai delle scelte più consapevoli, e rimettere a nuovo un immobile sarà una grande soddisfazione.

Comunque ho già pensato a te.
Ho scritto un ebook che contiene i 5 errori più diffusi tra chi ristruttura casa.

Lo puoi richiedere gratuitamente qui ►► EBOOK

E’ una piccola guida, semplice ed immediata, che va benissimo se non hai molta esperienza in materia di ristrutturazioni.

Tutto quello che troverai al suo interno è frutto delle mie esperienze personali, positive e negative, nel mondo delle ristrutturazioni.

PUNTO #2: NON C’E’ LA GARANZIA DELL’IMPRESA

Un immobile usato viene acquistato come visto e piaciuto.

acquisto-casa-da-ristrutturare-svantaggiSe il giorno dopo il rogito accade un imprevisto (scopri delle perdite d’acqua dalle tubazioni, delle infiltrazioni dal tetto…) non arriverà nessuna garanzia in tuo soccorso.

Dovrai risolvere il problema.

Potresti sempre fare una contestazione a chi ti ha venduto la casa, ma si tratta di una strada lunga e tortuosa dove rischi solo di perdere tempo e denaro.

C’è comunque un modo per limitare i rischi.

Se sei davvero interessato ad un immobile, fatti accompagnare da un impresario o da un altro professionista (geometra, architetto…) che possa fare un check-up dell’abitazione.

In questo modo, prima di firmare una proposta di acquisto, saprai a cosa vai incontro.

Va fatta una precisazione.
In una compravendita, il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia esente da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata.
Questa norma è contenuta nell’articolo 1490 del codice civile.
Se vuoi approfondire l’argomento, clicca nel link tra parentesi [clicca qui]

PUNTO #3: SPAZI PIU’ AMPI

Se hai già visitato delle abitazioni da ristrutturare ti sarai reso conto che le dimensioni sono quasi sempre più generose, rispetto al nuovo.

Sia nella zona giorno che nella zona notte.

case-vecchie-spazi-ampiLe cose stanno così per diversi motivi.

I nostri nonni (o anche i genitori, a seconda della tua generazione) acquistavano o si costruivano la casa che sarebbe diventata la “dimora della vita”.

Meglio stare comodi e prevedere degli spazi adeguati.

E’ anche vero che in passato le famiglie erano più numerose e le esigenze diverse.

Più persone in casa si traduceva in “necessità di spazio”.
Per tutti.

PUNTO #4: PUOI RICOMINCIARE DA ZERO

acquisto-casa-da-ristrutturare-vantaggi-01Questo è un vantaggio che sul nuovo non ti viene concesso.

Se acquisti un appartamento da ristrutturare hai davvero la possibilità di sventrarlo e rifarlo in modo che ti rappresenti al 100%.

Ovviamente nel rispetto della struttura portante.

Ho visto dei veri e propri ruderi trasformarsi completamente.

Merito del proprietario, che aveva le idee chiare, ma anche merito dell’architetto (l’architetto è quella persona che può rappresentare la tua fortuna, come la tua rovina).

Quando contatti l’impresa costruttrice, invece, c’è già un progetto da seguire e difficilmente l’impresario lo stravolgerà per venire incontro ai tuoi desideri.

PUNTO #5: IMPOSTE DI ACQUISTO PIU’ BASSE

acquisto-casa-da-ristrutturare-vantaggi-02E’ un dato statistico e puoi verificarlo con un raffronto tra immobili simili.
Questo vuol dire che dovresti fare un paragone tra (ad esempio) due appartamenti di metrature simili.
Uno di nuova costruzione e l’altro usato.

Molto probabilmente ci sarà una certa differenza tra le imposte di acquisto.

Se vuoi farti due conti ti consiglio di guardare il video che ho preparato, proprio su questo argomento.

Lo trovi a questo link ►► [Video]

Casa nuova o da ristrutturare? Le conclusioni

A questo punto hai in mano un po’ di materiale per fare qualche valutazione.
Non c’è una strada giusta ed una sbagliata.

Dipende tutto da cosa vuoi realmente.
Ricordati che spetta a te decidere, e mi auguro che le informazioni contenute in questo articolo siano di aiuto per la scelta che dovrai fare. 🙂

Se avessi ancora qualche dubbio lascia pure un commento a questo post, ti risponderò molto volentieri!

Ti chiedo anche di condividerlo tramite i social qui sotto e di consigliarlo ad amici e conoscenti.
Te ne sono grato!

A presto! 😀
Lorenzo

 

Casa nuova o da ristrutturare? Suggerimenti per la scelta! 2016-11-07T13:57:13+00:00 Lorenzo

8 Commenti

  • Daniela
    17 giugno 2017 16:47

    Articolo completo ed esaustivo. Complimenti!

    • Lorenzo
      19 giugno 2017 17:11

      Ciao Daniela, ti ringrazio! 🙂

  • Stefania
    14 settembre 2017 14:18

    Salve.
    Innanzitutto grazie per l’articolo conciso e diretto…nn tutti ti dicono come stanno veramente le cose!
    Poi se posso approfittare della disponibilità le vorrei chiedere….nel caso di vecchie case, tipo anni 40, come giudica le strutture? Nn si rischiano problemi che potrebbero emergere con il tempo?
    Grazie

    • Lorenzo
      17 settembre 2017 17:36

      Ciao Stefania, grazie per i complimenti 🙂
      A quali problemi ti riferisci?
      In ogni caso è opportuno eseguire un sopralluogo con un’impresa (qui trovi qualche dritta: http://bit.ly/2heGvE4) qualora fossi davvero interessata all’acquisto.

  • Andrea
    19 aprile 2018 16:17

    Salve, articolo interessante ed esaustivo.

    Io sto cercando informazioni sulla mia situazione ma non trovo veramente nulla su internet. Sembra impossibile. Perciò chiedo a lei sperando in una risposta.

    Un impresa ha acquistato un casolare, ha già fatto un progetto di ristrutturazione completa e ci farà 5 villette a schiera. Non è una nuova costruzione ma una ristrutturazione, anche se rifanno tutto, del vecchio rimangono solo i muri perimetrali che saranno rinforzati e adeguati alle norme antisismiche. Il capitolato é esaustivo. A fronte di ciò i miei dubbi sono: non ho fideiussione e neanche garanzia di dieci anni, ma ho i vantaggi del nuovo che lei ha elencato. Mi conviene? Poi non so come comportarmi con il contratto. Pago degli anticipi? Come mi tutelo? Veramente su internet non trovo discussioni in merito… Grazie per l eventuale risposta. Saluti.

    • Lorenzo
      25 aprile 2018 18:25

      Ciao Andrea, scusa se rispondo ora.
      Ti dirò che ho visto molte compravendite del nuovo dove c’era una piccola fidejussione (e non quella prevista per legge).
      Quasi nessun imprenditore firma una fidejussione sulle somme da versare.
      Però l’assenza della garanzia dei 10 anni è assurda.
      L’impresa ha una storia?
      Hai visionato una visura camerale?
      Hai visionato altri immobili ultimati da anni?
      Questi controlli non saranno la risposta definitiva, ma sono segnali.
      Resta il fatto che l’assenza di garanzia dei 10 anni mi lascia molto perplesso.
      Lorenzo

  • Marianna
    3 maggio 2018 12:29

    Ciao Lorenzo, io sono davvero in crisi!
    Sono ormai 4 mesi che giro per case, vedendo sia il nuovo (su carta, o appena finito o di 5 anni) sia il vecchio. Ho finalmente trovato un appartamento che mi piace, spazioso e con la somma che posso spendere solo che il palazzo ha 25 anni. Sebbene in realtà l’appartamento è ben messo (tolto alcune rifiniture a gusto personale) perchè i padroni lo hanno abitato solo per 10 anni, il mio compagno dice di ristrutturarlo per rifare a prescindere tutti gli impianti (perchè se non lo facciamo ora comunque tra 10 anni si deve fare). Il problema è che ora non posso permettermi di aggiungere un costo simile per un’intera ristrutturazione…..da un lato direi ora intanto acquisto casa, che è pure grande, e tra 10 anni si pensa…….dall’altro ho paura che se non lo faccio prima poi standoci dentro non lo faccio più perchè diventerebbe troppo complicato…….
    Dammi un consiglio……..
    Grazie

    • Lorenzo
      3 maggio 2018 21:08

      Ciao Marianna,
      è un consiglio da 1 milione di euro!
      Provo comunque a fare delle considerazioni.
      In teoria il “problema” non c’è…se con i costi di ristrutturazione sei fuori budget hai una strada “obbligatoria” da seguire.
      Non è scontato che tra 10 anni si debbano fare lavori.
      Se li vorrai fare per “svecchiare” è un conto, ma gli impianti (salvo imprevisti) dovrebbero funzionare senza problemi.
      Recentemente ho visto la ristrutturazione di un appartamento anni ’60: era “bruttino” ma fino a qualche giorno prima della mia visita era abitato dai proprietari storici.
      Una cosa è certa: se affronterai una ristrutturazione completa mentre abiti l’immobile ci sarà qualche disagio e sicuramente dovrai lasciare libera la casa.
      Non conosco le condizioni dell’appartamento, ma certamente credo vorrai dargli una rinfrescata una nuova tinteggiatura (operazione che da sola cambia l’aspetto dell’ambiente).
      Oltre a questo potresti valutare il rifacimento del bagno (per svecchiare, perché se funziona non c’è motivo di rifarlo).
      Se hai 2 bagni puoi rifarne uno (il “principale”) e rimandare la ristrutturazione dell’altro.
      Ecco, ti ho dato qualche spunto in base a ciò che mi hai detto.
      Non ho la verità suprema, ma spero di esserti stato di aiuto!
      Lorenzo

Lascia un commento

Torna su