Pavimento laminato Ikea: opinione e recensione (9 anni dopo!)

Pavimento laminato Ikea: opinione e recensione (9 anni dopo!)
4.2/5 - (35 voti)

Nel 2011 ho acquistato un pavimento laminato Ikea per un appartamento da affittare.

Oggi scoprirai:

  • come è diventato (9 anni dopo)
  • le caratteristiche dei laminati Ikea
  • quali sono i pro e i contro

Infine leggerai la mia opinione sul prodotto: ti aiuterà a decidere se vale la pena investire nel finto parquet dell’azienda svedese.

Iniziamo!

Pavimento laminato IKEA: com’è fatto

Per prima cosa facciamo chiarezza.

Ciò che (forse) acquisterai NON è parquet e nemmeno “parquet laminato” (termine molto usato, ma errato).

Osserva la struttura di una doga:

Struttura del parquet laminato

Il pavimento laminato è composto da 4 strati:

  • strato stabilizzante (base)
  • HDF (resina e fibra di legno)
  • decoro
  • overlay (in superficie)

Il decoro riproduce la specie legnosa, come ad esempio l’effetto rovere.

In superficie c’è l’overlay, lo strato di usura che garantisce protezione da abrasione e calpestio.

Modelli e prezzi dei pavimenti laminati Ikea

Ikea vende 4 modelli di pavimenti laminati:

  • TUNDRA
  • GRÄSMARK
  • PRÄRIE
  • SLÄTTEN

I primi tre hanno effetto rovere, l’ultimo effetto pino.

MODELLO PREZZO/MQ SPESSORE
Tundra € 8,49 7 mm
Grasmark € 13 7 mm
Praire € 9,49 7 mm
Slatten € 5,50 6 mm

Resistenza all’abrasione

Tutti i modelli hanno la stessa classe di resistenza all’abrasione, ovvero AC3.

La sigla “AC” indica la resistenza meccanica superficiale dei laminati, che va da AC1 ad AC5 e cambia in base al prodotto.

  • AC5: resistenza elevata
  • AC1: resistenza modesta

È un fattore importante, da controllare prima dell’acquisto (lo trovi sulla scheda tecnica del pavimento).

Berry Alloc è l’unica azienda che produce un prodotto AC6

Garanzia

Ikea assicura che “la superficie laminata resisterà alla normale usura…non scolorirà con la luce del sole né si macchierà in modo permanente”.

La garanzia è valida solo se segui alla lettera le istruzioni di posa e manutenzione indicate, come previsto per tutti i rivenditori o produttori di laminati.

15 anni di garanzia sono tanti o pochi?

È in linea con la concorrenza. Altre realtà – vedi Leroy Merlin – offrono laminati di simili caratteristiche, con garanzie di 10 o 20 anni.

Non confondere garanzia con durata.

La durata di un pavimento laminato dipende da qualità, uso e manutenzione del prodotto.

Pianifica la tua ristrutturazione: primi 2 video GRATUITI!

Pro e contro dei pavimenti Ikea

Vediamo ora pregi e difetti dei pavimenti Ikea: partiamo dai 2 punti di forza.

  • prezzo
  • estetica

#1 Prezzo

Sono tra i prodotti più economici in commercio, con prezzi compresi tra 5,50 e 13 €/mq.

Se punti ad una ristrutturazione low-cost, o ad un restyling senza troppo pretese, rappresentano senza dubbio un buon compromesso.

#2 Estetica (conforme)

Il pavimento è grazioso e fa il suo dovere.

La bellezza non è paragonabile a quella dei migliori laminati (né tantomeno a quella di un parquet), ma almeno è simile/uguale ad altri modelli a buon mercato.

Diciamo che l’estetica è proporzionata al costo.

laminato Ikea effetto rovere chiaro

Un aspetto da evidenziare riguarda le dimensioni delle doghe: tutti i modelli hanno una lunghezza di circa 128/130 cm, con larghezze di 16 o 19 cm.

Per fare un paragone, i migliori produttori hanno tavole che arrivano ad oltre 2 metri di lunghezza.

Ora vediamo i punti a sfavore.

  • qualità
  • no ambienti umidi
  • poche informazioni

#1 Qualità

Considerati i prezzi, la qualità è accettabile.

Tuttavia, se cerchi un VERO laminato di qualità, dovresti puntare su altri prodotti.

Quelli migliori hanno caratteristiche tecniche ed estetiche nettamente superiori, l’effetto è molto simile al vero legno.

Ecco un eccellente esempio (durata video: 20 secondi).

Ricorda: il laminato non è un pavimento scadente o di seconda scelta!

#2 No ambienti umidi

A differenza di altri prodotti “rivali”, quelli Ikea non vanno posati in ambienti umidi (bagno).

Leroy Merlin, ad esempio, ha un prodotto AC4 (spessore 8 mm) idoneo ad ambienti umidi. Il prezzo – nel momento in cui scrivo – è circa 10 euro/mq.

#3 Poca scelta

Gli effetti disponibili sono pochissimi, mentre l’offerta di toni varia. Il più chiaro è il rovere bianco (tanto chiaro, occhio alle macchie), quello più scuro il rovere nero anticato.

Per toni o effetti diversi (esempio: pietra) dovrai puntare su altri brand.

#4 Poche informazioni

Sul sito ufficiale troverai scarse informazioni sui prodotti. Le descrizioni sono ridotte all’osso, di schede tecniche nemmeno l’ombra.

Fattene una ragione: è così per quasi tutti i laminati economici in commercio.

Purtroppo le indicazioni pubblicate non agevolano la comprensione del prodotto, alcuni dati li ho trovati su altri siti!

Ok, ora conosci i punti chiave! Passiamo alla storia del mio pavimento.

Tundra: il laminato Ikea più famoso e acquistato

Nel 2011 mia mamma ha comprato un appartamento, da locare a studenti e/o lavoratori (affitta a camere).

L’immobile era in condizioni pietose:

Aveva bisogno di una ristrutturazione, e per le camere da letto venne scelto il pavimento laminato.

Perché proprio il laminato Ikea?

  • rapido rinnovo
  • giusto rapporto qualità/prezzo
  • destinazione d’uso

Tundra sembrava perfetto per un rinnovo “semplice”, veloce e poco impegnativo.

Come tutti i laminati, il pavimento si posa in sovrapposizione (niente colla o chiodi).

Il prezzo rientrava nel budget stabilito, le recensioni degli acquirenti erano buone e anche la posa costava meno (rispetto ad altri materiali, vedi il grès).

Infine la destinazione d’uso: l’appartamento avrebbe ospitato soprattutto studenti. Non aveva senso acquistare un prodotto pregevole/costoso; meglio un pavimento modesto e – soprattutto – rimovibile in caso di necessità.

Dopo 9 anni dall’acquisto (2011 – 2020) direi che è il momento di fare una recensione…oltre a mostrarti le condizioni del pavimento.

Pavimento laminato Ikea: recensione completa

Prima di vedere il video, girato ad agosto 2020, è giusto fare alcune precisazioni.

Come dicevo il prodotto è posato solo nelle camere da letto, un ambiente idoneo all’uso (in genere con poco passaggio).

Il secondo aspetto riguarda la pulizia.

Di norma eseguo almeno un sopralluogo al mese nell’immobile. Il pavimento era sempre abbastanza pulito e non ho mai notato macchie o accumulo di sporcizia.

Ok, clicca sul video ed ascolta ciò che ho da dirti:

Condizioni attuali

Stando in piedi, all’ingresso delle stanze, il pavimento sembra ancora in buone condizioni (l’effetto visivo non è male, secondo me).

Da vicino le cose cambiano:

difetti del pavimento laminato Ikea

La superficie di quasi tutte le doghe è piena di microscopiche macchioline nere, che ho provato a rimuovere (senza successo) con pulizie accurate.

Da cosa dipendono le macchioline?

È probabile che lo strato di usura superficiale (overlay) sia molto consumato, quindi la resistenza all’abrasione è compromessa.

E le incisioni? (frecce rosse)

Le incisioni sono tipiche dei prodotti economici. Si formano quasi sempre in corrispondenza dell’incastro, perché è la zona più vulnerabile dell’elemento.

La mia opinione sul laminato Ikea

Considerato il prezzo di acquisto e gli anni d’utilizzo, direi che il pavimento merita la sufficienza.

Finora non ha dato problemi, abbiamo cambiato qualche doga – ad agosto 2020 – a causa dell’inquilino che ha tenuto lo stendino coi vestiti umidi in camera.

L’acqua è filtrata tra gli elementi, a quel punto era necessaria la sostituzione.

Tuttavia, considerata la destinazione d’uso (camere con poco passaggio), mi sarei aspettato una resistenza migliore.

Il bello viene adesso: il consumo dell’overlay e le scheggiature non possono che peggiorare, quindi vedremo cosa accadrà nei prossimi 2-3 anni.

Acquisto laminato Ikea: si o no?

Per prendere una decisione ti consiglio di riflettere su due punti:

  • priorità (obiettivi)
  • destinazione d’uso

Priorità (obiettivi)

Pensa alle tue esigenze (dove metterai il pavimento? chi userà quella casa?).

A mio parere è un prodotto adatto a superfici modeste (stanze da letto) o comunque appartamenti piccoli.

Lo valuterei soprattutto se non è l’abitazione definitiva, oppure nel caso di restyling economici.

Destinazione d’uso

Nelle camere si è comportato abbastanza bene, anche se parliamo di un ambiente con poco passaggio. Purtroppo non ho dati per quanto riguarda soggiorno, cucina e corridoio, ovvero le zone con maggiore traffico.

Se già sai che il pavimento verrà stressato (tanto andirivieni), allora valuta modelli migliori (oppure altri materiali, come il grès).

Attenzione: il laminato low-cost non ha una buona resistenza all’umidità.

Ciò significa che dovrai arieggiare correttamente la stanza, evitando i ristagni d’acqua prolungati (niente stendini coi vestiti umidi, ad esempio).

Solo le migliori aziende producono modelli con buona/ottima resistenza all’acqua.

Meglio un pavimento Ikea o Leroy Melin?

Nota: il post non è sponsorizzato.

Alcuni laminati Leroy Melin sembrano migliori, almeno in base alle informazioni presenti sul sito.

Un esempio?

Nel momento in cui scrivo è disponibile un prodotto a circa 12 €/mq, con queste caratteristiche:

  • resistenza abrasione AC5
  • spessore 8 mm
  • antistatico
  • 20 anni di garanzia

In sintesi: ha una resistenza all’abrasione migliore dei pavimenti Ikea, maggior spessore e anche garanzia più lunga.

Nemmeno Leroy Merlin brilla per disponibilità di informazioni.

Le descrizioni sono più complete, ma mancano le schede tecniche (documento importante).

Per concludere

Adesso hai abbastanza informazioni per decidere se acquistare un laminato Ikea.

Ti lascio con la domanda fatta da Elisa, un’iscritta al canale YouTube di Voglia di Ristrutturare:

“È possibile posare un pavimento laminato sopra un parquet? Andremo in affitto e ho paura di rovinare il legno. La stanza col parquet é la più piccola, sarà di nostro figlio (quasi 2 anni) perciò ho pensato di prevenire danni!”

Risposta: si, può posarlo.

Il prodotto Ikea costa poco, la superficie da coprire è modesta e in questo caso proteggerebbe il parquet (evitando future liti e problemi col proprietario).

È tutto.

Se l’articolo ti ha aiutato condividilo tramite Facebook o Whatsapp, mentre se hai domande lascia un commento.

A presto!
Lorenzo

Vuoi dei consigli gratuiti per ristrutturare e arredare casa?

Iscriviti alla newsletter! (1 o 2 mail mensili, niente spam)

Lorenzo Ciancio

Autore del post e fondatore di Voglia di Ristrutturare Leggi i miei articoli