Come arredare un bagno piccolo: 17 Idee favolose

Come arredare un bagno piccolo: 17 Idee favolose

In questa guida ti racconterò come arredare un bagno piccolo. Troverai consigli per tutti i gusti, possibilità di realizzo e budget di spesa.

Sei pronto/a a leggere l’articolo più completo su questo argomento?

Buona lettura!

Prima di partire con la guida…

è importante fare una premessa.

Ho inserito diverse idee così potrai decidere quali utilizzare e quali non fanno al tuo caso.

Ti anticipo però che alcune delle mie proposte non sempre sono applicabili (a causa della struttura delle murature e/o della disposizione degli ambienti, ad esempio).

Nonostante questo non preoccuparti: troverai ciò che stai cercando. 

Come arredare un bagno piccolo (anche se non hai idee e lo spazio sembra inesistente)

Idea #1: Tutto sospeso

arredo-salvaspazio-bagni-piccoli

                                                   Photo Credit: https://www.hatria.com/

Quando dico “tutto sospeso” mi riferisco a:

◼︎ mobile lavabo;
◼︎ sanitari;
◼︎ altre componenti del mobile lavabo;

Perché dovresti scegliere dei sanitari sospesi e un lavabo senza colonna?

Per ingannare l’occhio.

Più pavimento riesci a vedere e più grande sembrerà il locale.
Non solo: grazie a degli arredi sospesi la luce potrà filtrare anche sotto sanitari e lavabo.

In questo modo tutto l’ambiente apparirà arioso e “leggero”.

Senza contare il fattore igiene.

E se non puoi o non vuoi mettere dei sanitari sospesi?
In questo caso ti consiglio di scegliere wc e bidet dal design ergonomico.

Ce ne sono alcuni di dimensioni ridotte e dalle forme arrotondate, perfetti per piccoli ambienti.

Idea #2: Porta scorrevole

porta-scorrevole-bagno
Utilizza una porta scorrevole e guadagna dello spazio all’interno del bagno.

Un’equazione semplice e che funziona alla grande.

Non è solo una questione di praticità.
Le porte scorrevoli sono anche belle da vedere.

Quale azienda contattare?

Ti consiglio di dare un’occhiata alle proposte di:

◼︎ Scrigno;
◼︎ Eclisse;
◼︎ Xlab;

Attenzione: non sempre è possibile installare una porta scorrevole.

Idea #3: Cassetta di scarico interna

Non mi sono mai piaciute le cassette di scarico esterne.

È vero: in caso di manutenzione si sistemano con più facilità.

Ma è altrettanto vero che la cassetta esterna interrompe la pulizia e la continuità della parete.

Parete che, nel tuo caso, deve rimanere “discreta”.

Anche qui ti anticipo che non è sempre possibile installarne una interna al muro.
Questa possibilità va valutata assieme alla ditta, al momento del sopralluogo per la ristrutturazione.

Sai già di non poter installare una cassetta interna?
Valuta la creazione di una paretina ad hoc, come quella della foto, che ospiterà gli attacchi dei sanitari:

parete-per-cassetta-scarico
Idea #4: Carta da parati…con prospettiva

Carta da parati in bagno?!
Assolutamente si.

Ma se il bagno è piccolo ti consiglio una carta con effetto prospettiva.

Tipo questa:

carta-da-parati-bagno
Fantastica, vero?!

Quella in foto è un prodotto della Creativespace (Este – Padova) ed è perfetta per “ingrandire” dei piccoli spazi.

Inoltre:

◼︎ è specifica per bagni (e locali umidi);
◼︎ è impermeabile al 100%;
◼︎ è personalizzabile al 100% (altezza, larghezza, prospettiva voluta…);
◼︎ perfetta anche per l’interno doccia;

Il prodotto si chiama Fiber Glass, e trovi maggiori info sul loro sito [http://www.creativespace.it/].

Idea #5: I colori

colori-bagno-piccolo
La scelta dei colori (pavimenti, rivestimenti, pitture…) è fondamentale.

Ci sono colori che “allargano” visivamente l’ambiente ed altri che lo “rimpiccioliscono”.

Nel caso di un bagno piccolo dovrai puntare sui cosiddetti “colori freddi”.
In pratica sono i colori che rilassano chi li osserva.

Utilizza i colori freddi per pavimenti e rivestimenti e la stanza sembrerà più grande di quanto non sia in realtà.

Quali sono i colori freddi?

◼︎ il blu e l’azzurro (ed alcune loro sfumature);
◼︎ il verde (ed alcune sue sfumature); 

Il bianco è praticamente perfetto, ma occhio (è proprio il caso di dirlo!) all’uso che ne fai.
Un bagno totalmente bianco può creare la sensazione “ospedale”.

In alternativa al bianco c’è il grigio (chiaro).

Ricorda anche che oltre ai colori devi scegliere le luci “giuste” (più avanti approfondisco l’argomento).

Idea #6: Piastrelle grandi

piastrelle-bagno-piccolo
Usa pavimenti e rivestimenti del giusto colore e soprattutto…GRANDI!

Quanto grandi? Meno fughe ci sono e meglio è.

Per ipotesi, se hai un bagno largo 120 cm, potresti scegliere delle mattonelle proprio di quella larghezza.

Stai alla larga dalle piccole mattonelle quadrate: rischi di ottenere un pessimo effetto visivo.

Idea #7: Stesse piastrelle per pavimenti e rivestimenti

pavimenti-rivestimenti-piccolo-bagno

Un trucco semplice ed efficace.

L’obiettivo è quello di creare una continuità e una fluidità nel colore, senza stacchi cromatici tra pavimento e rivestimento.

È sempre una questione di percezione.

L’accoppiata vincente? 
Arredo sospeso + stessi pavimenti e rivestimenti.

Già solo con questa coppia dovresti compiere miracoli.

Idea #8: No ai rivestimenti fino al soffitto

altezza-rivestimenti-bagno-piccolo

Ho già dato questo consiglio nel mio articolo su come ristrutturare un bagno lungo e stretto [LO TROVI QUI].

Hai bisogno di aria, spazio e luce.

I rivestimenti alti, soprattutto se il colore non è azzeccato, rischiano di creare una scatola inospitale.

Io valuterei di rivestire fino a metà parete oppure fino a 1,20 -1,30 mt.

L’interno doccia è un discorso a parte, ovviamente.

Oppure dimentica le piastrelle e sfrutta l’idea n° 9.

Idea #9: Usa il microtopping

Anche il microtopping potrebbe esserti di grande aiuto.
Se non ne hai mai sentito parlare ti dico di che si tratta.

È un materiale composto da un polimero liquido e da una miscela cementizia.

Uno dei suoi vantaggi è che, una volta posato, crea una superficie continua.

Niente fughe.

Guarda un pò:

microtopping-bagno
Inoltre:

◼︎ va bene sia come pavimento che come rivestimento;
◼︎ è impermeabile (a te serve per il bagno…);
◼︎ puoi scegliere tanti colori;
◼︎ ottimo per i restyling dei bagni (si posa su pavimenti e rivestimenti esistenti);

Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di visitare il sito dell’Ideal Work [http://www.microtopping.it/]

Idea #10: Box doccia in cristallo

Il box doccia in cristallo è praticamente obbligatorio.

Sicuramente costa qualcosa in più rispetto ad uno in PVC, ma è molto più bello e soprattutto non crea una barriera visiva.

A me piacciono i box senza profili, tipo quello della foto:

box-doccia-bagno-piccolo
L’assenza dei profili cromati alleggerisce la struttura del box stesso.

Idea #11: Accessori mobili e multifunzione 

In poco spazio la mobilità è limitata.

Tuttavia hai sempre bisogno di un posto dove riporre qualche asciugamano o altri oggetti.

Il mio consiglio è quello di acquistare pochi (ma pratici!) accessori.
In particolare punta ad accessori che puoi spostare comodamente secondo le esigenze (anche per le pulizie).

Un esempio potrebbe essere la scala qui sotto:

scala-salvaspazio-bagno

Mi raccomando: gli accessori devono avere lo stesso stile, colore e design.

Non che sia obbligatorio.

Tuttavia mantenere una linea precisa aiuta l’occhio ad avere una visione omogenea ed ordinata dell’ambiente.

Se vuoi dare un’occhiata su Amazon ho selezionato degli accessori che ti potrebbero tornare utili.

Scala Salvaspazio: CLICCA QUI 
Mensola portaoggetti: CLICCA QUI
Sgabello da bagno: CLICCA QUI

Consiglio #12: Osa (in modo corretto)

Il fatto di stare attento a colori, linee ed abbinamenti potrebbe mandarti in paranoia.

Se poi se una persona che ama le tinte vivaci, alcune delle mie idee non saranno di tuo gradimento.

No problem.

Puoi osare anche in spazi piccoli, bastano pochi accorgimenti.

Se hai tenuto un profilo tranquillo nei colori (bianco, grigio chiaro…) hai la possibilità di “azzardare” in alcuni elementi.

Un esempio? 
Il colore degli asciugamani appoggiati su una mensola.

bagno-piccolo-soluzioni
È una soluzione che dona un pò di brio e carattere alla stanza da bagno.
In modo rilassato, senza aggredire.

Consiglio #13: La colonna verticale

colonna-bagno-arredo

Oltre all’utilizzo di un mobile sospeso (quello sotto il lavabo) puoi valutare anche una colonna verticale.

Questo componente viene installato quasi sempre di fianco allo specchio sopra il lavabo, ed è uno dei posti dove riporre prodotti per la cura della persona.

Essendo sospesa, anche lei contribuirà a trasmettere una sensazione di leggerezza e spazio.

Consiglio #14: Lo specchio

specchio-per-piccolo-bagno

                                                             Photo Credit: Sf Girl by Bay

Ok, uno specchio è il minimo indispensabile.

Hai mai pensato ad uno specchio ovale o tondo?

In spazi ridotti l’eliminazione degli angoli dà il suo contribuito.

Se poi hai scelto un lavabo con forme arrotondate l’abbinamento è perfetto.

Consiglio #15: L’idroscopino

arredo-per-piccolo-bagno

L’idroscopino è ormai diventato famoso, almeno sul mio blog.

Si tratta di un accessorio che ha il compito di pulire l’interno del wc.

In pratica sostituisce il classico scopino al quale tutti siamo abituati.

Puoi trovare un buon idroscopino per meno di 100 euro [TIPO QUESTO]

Per quel prezzo otterrai in cambio un tocco di design e praticità.

È anche più igienico del classico scopino per wc.

Consiglio #16: Le luci

luci-per-bagno-piccolo

L’illuminazione gioca un ruolo molto importante.

Prima di tutto non deve essere aggressiva.

Poi deve donare al locale un aspetto pulito ed ordinato.

Gli accorgimenti sono diversi, qui ti elenco i più importanti.

Per la zona trucco e pulizia viso valuta l’acquisto di uno specchio con luce integrata a LED.

In alternativa puoi puntare su una lampada a LED, da posizionare sopra lo specchio (oppure 2 luci a LED ai fianchi dello specchio).

Per il soffitto una buona soluzione è quella di utilizzare dei faretti regolabili in base alle necessità.

Nella zona doccia, invece, il consiglio è di posizionare la luce (o le luci) dentro la doccia.
Hai letto bene: dentro la doccia.

Il top?
Avere le luci del bagno ad intensità regolabile.

Idea Bonus #17: Sfrutta le nicchie

Non sempre ci sono.

Se il tuo bagno ne ha (forse perché inserito in un vecchio immobile) pensa a come sfruttarle.

Qui sotto puoi vedere un esempio:

bagni-piccoli-come-arredarli
Comunque, se ci sono le condizioni, puoi anche chiedere che vengano realizzate (una comoda è la nicchia all’interno della doccia).

http://www.vogliadiristrutturare.it/iscrizione-newsletter/

Le conclusioni

E così siamo arrivati alle ultime righe della mia guida su come arredare un bagno piccolo.

L’obiettivo era quello di darti diverse idee, da utilizzare secondo le tue esigenze, possibilità e gusti.

Ci sono alcuni punti chiave, che ti invito a tenere a mente:

◼︎ evita gli angoli, quando possibile;
◼︎ utilizza sanitari e arredi ergonomici e possibilmente sospesi;
◼︎ stai attento ai colori di tutti gli elementi;

Bastando pochi accorgimenti per far sembrare il bagno più grande di quanto non sia in realtà.

Se hai delle domande su qualcuna delle idee lascia pure un commento: ti risponderò molto volentieri!

Seguimi anche sulla mia pagina Facebook e sul canale Youtube, così rimarrai sempre aggiornato sulle guide che pubblicherò!

Ti chiedo un aiuto: se le idee dell’articolo ti sono piaciute e le hai trovate utili condividi il post.

Te ne sono grato.

A presto!
Lorenzo

Come arredare un bagno piccolo: 17 Idee favolose 2017-08-30T09:19:26+00:00 Lorenzo

Lascia un commento

Torna su
Ristrutturazione bagno

×