Cartongesso: proprietà, tipologie, utilizzi e costi del materiale

Cartongesso: proprietà, tipologie, utilizzi e costi del materiale

Questa guida sul cartongesso è una delle più complete in circolazione.

Nelle prossime righe scoprirai tipologie e proprietà del cartongesso, vantaggi e svantaggi, ambienti della casa dove utilizzarlo, montaggio e prezzi.

Non solo.

Vedrai come selezionare un cartongessista professionista, l’artigiano responsabile degli interventi con questo materiale.

Sei pronto?

Breve storia del cartongesso

guida-al-cartongesso
Le moderne lastre “sandwich” sono un’invenzione della Gypsum Company US (Stati Uniti – 1916).

Nello stesso periodo, il materiale arriva nei paesi dell’Europa settentrionale, dove la tecnica costruttiva si fonde perfettamente con il cartongesso.

In Italia approda negli anni ’60, anche se per un lungo periodo è considerato un mediocre ripiego.

Oggi è l’opposto.

Il cartongesso viene utilizzato per ristrutturazioni e nuove costruzioni, in edilizia privata e pubblica.

Composizione e dimensioni della lastra in cartongesso (standard)

Il materiale è venduto in lastre (detti anche “pannelli”), composte da un nucleo di gesso (trattato) e rinforzato da 2 fogli di cartone, che fungono da armatura esterna:

lastra-cartongesso-standard
Una lastra standard è larga 120 cm, con lunghezza e spessore variabili.

La lunghezza minima è 200 cm, fino ad un massimo di 350 cm.

Lo spessore (standard) è compreso tra 9,5 e 18 mm.

Esistono lastre speciali (che tra poco vedrai) con spessore inferiore e maggiore di quelle standard.

Passiamo alle varietà del prodotto.

Tipologie e classificazione del cartongesso

Il materiale si è evoluto.

In commercio trovi specifiche lastre, pensate per rispondere ad esigenze di progettisti, applicatori e privati.

#1: Lastre standard

Le classiche lastre di colore bianco, ideali per ristrutturazioni/nuove costruzioni.

Utilizzate in tutte le tipologie di edifici, perfette per pareti divisorie, contropareti, controsoffitti e velette.

#2: Cartongesso Idrofugo

lastra-cartongesso-idrofugo

Idrorepellente, studiato per resistere all’umidità.

Parliamo di pannelli in cartongesso a bassissimo assorbimento d’acqua, particolarmente indicati per ambienti umidi (bagno, zona doccia, cucina, lavanderia, scantinati).

In questo caso il prodotto è trattato tramite uno speciale procedimento, e diventa meno sensibile ad umidità e vapore.

Riconosci le lastre grazie al rivestimento esterno, di colore verde.

#3: Cartongesso Ignifugo
lastra-cartongesso-ignifugo

Rispondono a precisi parametri REI, e si utilizzano in edifici pubblici e privati.

La struttura del pannello è composta dal nucleo di gesso mescolato ad altri materiali, come vermiculite, fibre di vetro e perlite.

Le identifichi grazie alla colorazione rosa.

#4: Cartongesso Termico-acustico
lastra-cartongesso-termoacustico

Trovi diverse lastre, a spessore crescente.

Ideali per l’isolamento termico e impiegate nelle ristrutturazioni (per contropareti, rivestimenti di murature perimetrali e pareti divisorie in muratura), si incollano direttamente sulla parete.

In alternativa i pannelli vengono montati su un telaio, con all’interno il materiale coibentante.

cartongesso-isolamento-termico-interno
Tipi di materiale coibentante:

◼︎ lana di roccia o vetro;
◼︎ polistirene espano e/o poliuretano espanso;
◼︎ sughero;

#5: Cartongesso acustico
lastra-cartongesso-acustico

Aumentano le prestazioni acustiche di murature esistenti.

I pannelli hanno spessore e design variabili, ideali per controsoffittature, contropareti e sottofondi.

È facile trovarli in edifici pubblici come scuole, banche, uffici, Poste, ospedali, teatri…

I materiali isolanti sono i medesimi citati per l’isolamento termico-acustico, ma alcune aziende propongono pannelli abbinati a:

◼︎ granuli di gomma riciclata e riagglomerata;
◼︎ membrana di lattice di gomma centrifugata;

ATTENZIONE! ⚠️

L’isolamento acustico è argomento delicato.

Se hai problemi di rumori causati dal vicino, NON acquistare il cartongesso acustico.

Rivolgiti a specialisti del rumore.

APPROFONDISCI: Isolamento acustico residenziale

#6: Cartongesso per esterno
lastra-cartongesso-per-esterni

Per applicazioni esterne (facciate e controsoffitti esterni) realizzate con inerti e cemento alleggerito.

Resiste all’acqua e agli agenti atmosferici, è un’alternativa al classico sistema costruttivo in muratura.

#7: Cartongesso alta densità e resistenza
lastra-cartongesso-alta-densità

Pannelli speciali, con densità del nucleo potenziata e mescolata a fibre di vetro (in alcuni prodotti coesistono fibre di vetro e di legno).

Proprietà:

◼︎ elevata durezza superficiale;
◼︎ elevata resistenza meccanica;
◼︎ elevata portata ai carichi;

#8: Cartongesso con protezione dai raggi X

Nucleo della lastra mescolato a fibre di vetro e solfato di bario, che ha un’elevata insolubilità e opacità ai raggi X.

lastra-cartongesso-raggi-x

Utilizzate negli edifici in cui è richiesta protezione dai raggi X (ospedali, cliniche mediche, case di cura).

Ottima alternativa alle lastre con lamina di piombo.

#9: Cartongesso curvo (o flessibile)

Ideale per disegni contorti (pareti, banconi, reception, controsoffitti…) e ricchi di curve.

lastre-cartongesso-curvo

Il ridotto spessore (in genere 6 mm), agevola la flessione delle lastre.

Visto quanti interessanti prodotti? 🙂

5 Fantastici vantaggi del cartongesso

Il materiale è ampiamente utilizzato in ristrutturazioni e nuove costruzioni, nel residenziale e in edifici pubblici.

Merito delle sue proprietà, che torneranno utili anche a te.

#1: Facile lavorazione & Rapido montaggio

Per tagliare le lastre basta un cutter, o un seghetto alternativo.

Dopo il taglio, le lastre vanno montate su profili e montanti in acciaio zincato (tagliati con l’apposita cesoia per lamiera).

cartongesso-vantaggi

Puoi dimenticarti di sacchi di cemento, mattoni forati…etc..

Si riducono tempi e costi. 👍🏼

#2: Cantiere pulito

I pezzi si lavorano facilmente, e sono “pronti all’uso”.

Il montaggio avviene in pochi mq, e non si solleva molta polvere.

Anche la pulizia finale è semplice: scopa, aspirapolvere e lavaggio del pavimento.

Non serve altro.

#3: Impianti nascosti

Pareti e controsoffittature possono ospitare alcuni impianti, nascosti all’interno dello spazio tra lastra e soffitto.

cartongesso-vantaggi-svantaggi
Risultato?

Niente faticose e lunghe tracce, che il muratore dovrebbe creare con le pareti in muratura.

Lavoro più rapido e cantiere pulito.

#4: Resiste agli urti

Anche le lastre standard hanno una buona resistenza meccanica superficiale, ma con alcuni pannelli la resistenza è elevata.

Che significa?

Significa che il cartongesso è perfetto per luoghi affollati (scuole, ospedali, teatri…), a maggiore rischio d’urti.

#5: Rapida rimozione

La rimozione è anche più rapida del montaggio.

Le pareti poggiano sul pavimento – che non si rovina – e si smantellano senza troppo sudare.

L’opposto delle pareti in muratura.

Gli svantaggi del cartongesso

È difficile trovargli difetti.

Semmai parlerei di accorgimenti e regole da seguire.

Innanzitutto, attento agli urti.

Ho detto che le lastre standard hanno resistenza superficiale, ma non resistono a forti colpi.

Vuoi un esempio?

Un pugno sulla parete può ammaccare o addirittura sfondare la lastra.

Inoltre, per applicare mensole, quadri o appendere lampadari al controsoffitto; hai bisogno di chiodi, tasselli e ganci adatti.

Dove puoi utilizzarlo? [Tutti i lavori in cartongesso]

Puoi utilizzare il materiale in tutti gli ambiente della casa, in piccoli o grandi interventi.

Vediamo quali.

#1: Soffitti in cartongesso (e velette)
soffitto-in-cartongesso

Uno tra gli utilizzi più frequenti.

Perfetto per creare abbassamenti in zona giorno, zona notte e anche bagno.

Oltre ai benefici già visti, aggiungi la possibilità di giocare con forme e illuminazione (grazie ai faretti a led).

#2: Librerie in cartongesso

Moderne e pulite.

utilizzo-cartongesso

La facilità di lavorazione consente di realizzare librerie e pareti attrezzate personalizzate.

Il tuo interior progetta, il cartongessista esegue.

#3: Camino in cartongesso
camini-in-cartongesso

Con arredo contemporaneo-moderno, ti consiglio di utilizzare il cartongesso.

Le lastre ignifughe sono perfette per rivestire un camino.

#4: Pareti in cartongesso

Una manna dal cielo, in casa e negli uffici.

Grazie alle pareti puoi rapidamente delimitare gli spazi.

Protagoniste nelle mansarde, queste pareti possono contenere il telaio delle porte scorrevoli.

#5: Mensole in cartongesso

Anche piccole opere come le mensole.

Un esempio?

Il ripiano accanto al letto, trasformato in comodino.

Semplici, pulite e minimaliste.

Quanto costa il materiale? Ecco i prezzi del cartongesso

Le lastre hanno prezzi variabili, compresi tra i 25 e 45 €/mq.

Tali importi sono indicativi.

Il costo finale dell’intervento (ciò che ti interessa) è influenzato da:

◼︎ tipologia pannello;
◼︎ manodopera;
◼︎ tipo di finitura;
◼︎ accessibilità al cantiere;
◼︎ facilità/difficolta di esecuzione;

Come vedi, I fattori sono tanti.

Non dare troppa importanza ai costi al mq. di alcune guide.

Ti consiglio di richiedere dei preventivi, solo in seguito a sopralluogo.

A chi chiedere il preventivo?

Il cartongessista: come scegliere l’artigiano che esegue i lavori

Figura chiave, è il professionista da contattare.

cartongessista-cosa-fa

Al giorno d’oggi è pieno di cartongessisti, sceglilo con attenzione.

Ho già visto lavori realizzati coi piedi, dove i clienti si erano rivolti ad amatori tuttofare.

Come trovare il professionista?

Esegui una ricerca su Google e Facebook.

Alcuni bravi artigiani e ditte hanno sito e pagina aziendale, dove dovresti trovare lavori realizzati e recensioni.

Lo so, è una ricerca dal risultato incerto.

Provaci, e concentrati sui professionisti specializzati.

Ne trovi uno che si occupa solo di cartongesso?

Prediligi quello (anche se più caro).

2 Luoghi dove acquistare il cartongesso [accessori e attrezzature inclusi]

Se vuoi comprare personalmente il materiale, hai 2 possibilità.

La prima è l’acquisto off-line, presso i fornitori della tua zona.

Tra questi hai realtà locali e grandi aziende (Leroy Merlin, Bricoman, etc…).

Un’ottima e comoda alternativa è l’acquisto on-line, soprattutto per accessori e attrezzatura.

Tra i migliori siti ti consiglio Amazon, con consegna rapida e garantita.

SCOPRI IL CARTONGESSO SU AMAZON!

In conclusione

Il materiale è un’ottimo alleato in ambito ristrutturazioni.

Puoi utilizzarlo in tutti gli ambienti della tua casa e dell’ufficio.

Ti garantisce un cantiere abbastanza pulito e riduce i tempi dei lavori – rispetto alla tradizionale muratura – soprattutto in alcuni interventi.

Ciliegina sulla torta, hai a disposizione prodotti speciali e specifici.

Mi raccomando: se intendi utilizzarlo, contatta uno specialista…e stai alla larga da improvvisati “tuttofare”.

Una cosa prima di salutarci: restiamo in contatto! 🤝

Iscriviti alla mia newsletter o al canale Youtube (il più più grande d’Italia su ristrutturazione e arredo di interni).

video-arredamento

A presto!
Lorenzo

Cartongesso: proprietà, tipologie, utilizzi e costi del materiale 2016-11-07T14:25:30+02:00 Lorenzo

8 Commenti

  • Saverio
    3 Dicembre 2016 14:03

    Grazie Lorenzo articolo utilissimo!

    • Lorenzo
      4 Dicembre 2016 11:39

      Grazie a te Saverio! 🙂

  • Alessia
    13 Dicembre 2017 1:37

    Ciao Lorenzo, ho una domanda! Posso montare una porta scorrevole esterna in vetro, con binario esterno su una parete in cartongesso? Grazie

    • Lorenzo
      13 Dicembre 2017 18:53

      Ciao Alessia, si puoi montarla. 😉
      Se riesco ad avere delle foto di alcune realizzazioni te le invio via mail!

  • Pino
    26 Marzo 2018 23:44

    Salve ! Posso realizzare una parete per poi utilizzarla come cucina e appenderci i pensili? Grazie

    • Lorenzo
      28 Marzo 2018 13:09

      Ciao Pino, certo che puoi!
      Se avessi poi bisogno di un artigiano per realizzare il tutto ti consiglio di chiedere aiuto nel gruppo facebook “Cartongesso design particolar”
      Lorenzo

  • Domenico
    28 Marzo 2018 21:37

    Ciao Lorenzo, ho fatto da poco una tettoia per ricovero auto tutta in ferro zincata e lamiere coibentate, mi chiedevo se posso rivestire i pilastri in cartongesso e poi a loro volta rivestirli con pietra naturale o mattonelle. Grazie aspetto la tua risposta

    • Lorenzo
      30 Marzo 2018 18:11

      Ciao Domenico,
      si ci sono dei tipi di cartongesso adatti anche all’uso esterno.
      Prova a dare un’occhiata sul sito dell’azienda Siniat (sistemi Aquaboard)
      Lorenzo

Lascia un commento

Torna su