Come arredare un bagno piccolo: regole, idee e soluzioni salvaspazio

Come arredare un bagno piccolo: regole, idee e soluzioni salvaspazio

In questa guida scoprirai come arredare un bagno piccolo, moderno e funzionale.

L’articolo contiene:

  • 2 consigli per organizzare un bagno piccolo;
  • arredamento per bagni di piccole dimensioni;
  • idee e soluzioni salvaspazio;
  • …molto altro!

Devi ristrutturare il bagno e sogni un locale accogliente e confortevole?

Amerai questa guida! 😉

2 Consigli per organizzare un bagno piccolo

Lo spazio è risicato e l’organizzazione dei pochi metri quadri richiede un minimo di disciplina.

I miei consigli?

  • rispetta le distanze minime;
  • segui uno stile;

#1 Rispetta le distanze

In base alla normativa UNI 2182/2014 tutti gli arredi/elementi del bagno devono rispettare alcune distanze minime (tra loro e rispetto alle pareti).

Distanze minime previste:

tra fianco wc e muro 15 cm
tra wc e bidet 20 cm
tra wc e doccia/vasca 10 cm
tra wc e lavabo 10 cm
tra fianco bidet e muro 20 cm
tra bidet e doccia/vasca 20 cm
tra bidet e lavabo 10 cm
tra due lavabi 10 cm
tra lavabo e doccia/vasca 5 cm

Gli elementi hanno inoltre bisogno di uno spazio di almeno 55 cm dalla parete frontale o da altro sanitario/elemento posto frontalmente.

Che succede se non rispetti le distanze?

Nulla, perché nessuno esegue controlli.

Tuttavia tali distanze consentono un comodo uso dei sanitari e favoriscono movimenti e passaggio (quindi attenzione!).

#2 Segui uno stile

L’arredo dovrebbe seguire un solo stile:

Il motivo?

Stili diversi creano un senso di confusione, mentre l’obiettivo è progettare un locale dal look armonioso e coerente. 😉

Come arredare un bagno piccolo (arredamento e sanitari)

Iniziamo a disegnare il tuo bagno.

Nell’ordine:

  • lavabo/mobile lavabo;
  • sanitari;
  • doccia e/o vasca;

Lavabo e mobile lavabo

Per la zona lavandino hai almeno due opzioni.

La prima è ricorrere a lavabi con profondità e larghezza ridotti, disponibili in varie tipologie (da appoggio, sospeso…):

un lavandino regolare è profondo circa 45-50 cm, ma quelli piccoli hanno profondità inferiori (anche meno di 40 cm).

Quando usare un lavabo piccolo?

Lo consiglio solo in situazioni complicate come bagni molto stretti (dove fatichi a rispettare le distanze minime viste nel capitolo precedente).

I piccoli lavandini fanno guadagnare spazio ma sono più scomodi. L’acqua rischia di schizzare sul pavimento

La seconda opzione è il mobile lavabo:

offre un prezioso spazio per riporre vari oggetti, spesso sono la soluzione ideale.

I modelli che preferisco sono quelli sospesi, perché fanno passare la luce e favoriscono la pulizia del pavimento.

Sanitari

In un bagno di piccole dimensioni possono far comodo dei sanitari salvaspazio con profondità ridotta:

Nei modelli standard la profondità è di circa 52-55 cm, ma per quelli piccoli si scende fino a 43-45 cm.

Tutte le aziende specializzate hanno almeno una collezione con sanitari compatti (sospesi o a pavimento).

Questi elementi favoriscono il passaggio ma hanno una controindicazione.

Per persone “alte” l’utilizzo del bidet potrebbe essere scomodo (da seduti le ginocchia toccano la parete), quindi conviene valutare le misure prima dell’acquisto.

Meglio sanitari sospesi o a terra?

Entrambi i modelli sono idonei.

In bagni davvero piccoli suggerisco quelli sospesi, che donano un maggiore senso di luce e leggerezza.

Puoi mettere un wc con bidet integrato?

Il wc con bidet integrato potrebbe essere una soluzione per guadagnare spazio.

Attenzione: se hai un solo bagno non è possibile installare il vaso bidet.

La normativa prevede che l’unico bagno della casa dev’essere completo di lavabo, wc e bidet (2 elementi separati), doccia e/o vasca.

Doccia e vasca

Meglio una doccia oppure la vasca?

Dipende da:

  • esigenze;
  • spazio disponibile;

Come arredare un bagno piccolo con doccia

Se scegli la doccia punta su un piatto dallo spessore ridotto:

Le misure dei modelli flat sono comprese tra 2,5 e 6 cm, e molti prodotti si possono installare a filo pavimento.

Materiali più utilizzati:

  • ceramica;
  • resina;
  • acrilico;

E il box doccia?

Box doccia per piccoli bagni

Ti consiglio i box in vetro o cristallo, che consentono il passaggio della luce e hanno un look moderno ed elegante.

Bagno piccolo con vasca

Se desideri la vasca inizia dalle misure di un modello regolare:

  • lunghezza 170 cm;
  • larghezza 70 cm;

c’è poco da “giocare” con le posizioni:

l’alternativa sono le vasche di piccole dimensioni:

in questo caso le lunghezze sono comprese tra circa 120÷150/160 cm.

Aziende produttrici di vasche compatte:

  • REXA Design;
  • Gruppo Geromin;
  • Duravit;
  • Ideal Standard;

Ed ora i pavimenti!

Pavimenti del bagno piccolo: tipologie e dimensioni

Iniziamo dalla tipologia più acquistata, ovvero il grès porcellanato:

Punti a favore del grès:

  • estrema resistenza;
  • praticamente impermeabile;
  • ampio range di prezzi;
  • vasta scelta (effetti, dimensioni…);

La domanda che ricevo più spesso?

“In un bagno piccolo sono meglio le piastrelle grandi o piccole?”

Non esiste una risposta giusta: è questione di gusti e budget.

Con lastre di grandi dimensioni riduci il numero di fughe (in genere poco amate) ma rispetto ai formati standard la posa è più delicata e il prezzo aumenta.

Le alternative al grès non mancano:

Il marmo è l’ideale in ambienti eleganti/prestigiosi.

Il legno è un materiale naturale, caldo ed accogliente, mentre resine e microcementi sono perfetti per bagni dal look minimale.

Spostiamoci sulle pareti.

Come rivestire un bagno piccolo?

Gli aspetti a cui fare attenzione sono:

  • altezza dei rivestimenti;
  • colori;

Riguardo l’altezza delle piastrelle non vigono regole né obblighi, ma se il locale è davvero piccolo suggerisco di ricoprire fino a circa metà altezza:

Con rivestimenti alti (esempio: fino al soffitto) rischi di creare un effetto scatola:

Piastrellatura di un bagno piccolo

la sensazione è di un ambiente cupo, inospitale…soprattutto se scegli colori scuri (vedi foto sopra).

L’interno doccia è un caso a parte, perché le pareti della doccia si rivestono fino ad almeno 2 metri.

Bagno piccolo: dove mettere la lavatrice?

Iniziamo dalle dimensioni (indicative) di una lavatrice con carica frontale:

  • altezza: tra 85 e 90 cm;
  • larghezza: circa 60 cm;
  • profondità: tra 52 e 60 cm;

La soluzione più elegante è il mobile lavabo con spazio per la lavatrice:

Alternative?

Posizionare la lavatrice sotto il piano di un lavabo in appoggio (foto 1), soluzione più economica che tuttavia non offre spazi di contenimento.

In questo caso dovrai cercare altri posti per gli oggetti che servono in bagno (phon, trucchi…).

Dove riporre oggetti/accessori?

  • colonna sospesa;
  • mensole;
  • mobile pensile;

Colori del bagno piccolo

Ecco un altro aspetto cruciale!

Quando parlo di colori mi riferisco soprattutto a:

  • pavimento;
  • rivestimenti;
  • pitture;

Eviterei accozzaglie di tinte, toni troppo scuri, ed uso eccessivo di colori caldi (come rosso ed arancione):

gli esempi delle foto qui sopra sono casi “estremi”, ma aiutano a capire il concetto. 😬

Molto meglio così:

Toni da valutare:

  • bianco e sue sfumature;
  • gradazioni di grigio;
  • azzurro o celeste;

Come illuminare un bagno piccolo?

L’illuminazione artificiale è di vitale importanza, soprattutto se parliamo di un bagno piccolo senza finestra.

Ti consiglio di utilizzare almeno due fonti di luce: una principale e l’altra riservata alla zona dello specchio:

per il soffitto hai alcune opzioni moderne:

  • faretti regolabili;
  • led nel controsoffitto in cartongesso;
  • profili per illuminazione lineare;

Nella zona della doccia potresti pensare ad un controsoffitto con led integrati.

3 Soluzioni salvaspazio per bagni piccoli

I consigli visti sin qui dovrebbero bastare, ma aggiungo alcune dritte da allegare alla tua cartella di idee, ovvero:

  • mensole;
  • nicchie;
  • porta scorrevole/libro;

#1 Mensole

La soluzione più economica tra quelle in elenco:

questi complementi di arredo offrono dei comodi piani di appoggio.

In commercio trovi mensole per qualsiasi stile.

#2 Nicchie

Le nicchie svolgono lo stesso ruolo delle mensole:

Dove realizzare le nicchie?

  • interno doccia;
  • pareti vasca;
  • zona lavabo;
  • zona sanitari;

Nota: il posatore dev’essere specializzato, perché tali creazioni richiedono attenzione, cura e “mano”.

#3 Porta scorrevole/libro

Porte scorrevoli e a libro aggiungono spazio di movimento nel bagno, quindi ci farei un pensierino:

E infine…

Bonus: carta da parati

Se desideri un bagno davvero unico ti propongo una soluzione di forte impatto visivo, ovvero la carta da parati con effetto profondità:

Grazie a questi temi aumenti lo spazio percepito (avrai l’impressione di poterti “immergere” nella parete).

Per trasformare l’ambiente basta rivestire una sola parete, anche piccola.

I prodotti usati negli ambienti umidi sono fibre di vetro resinate con una resina bi-componente per renderle impermeabili.

Il costo? A partire da 70-80 €/mq.

Bagno piccolo: ristrutturazione prima & dopo

Ed ora un esempio reale.

Nel breve video che segue puoi vedere il risultato della ristrutturazione di un piccolo bagno.

I proprietari – due persone anziane – sognavano un locale funzionale con un grande piatto doccia per lavarsi comodamente.

Ecco il risultato (prima-dopo):

Che ne pensi? 🙂

L’impresa edile ha applicato alcuni consigli di questa guida (nei limiti del possibile, rispettando le richieste dei clienti).

Innanzitutto ha mantenuto le distanze minime tra sanitari.

Il piatto doccia è in resina, tagliato a misura in base alla larghezza disponibile. All’interno della doccia è stata creata una nicchia salvaspazio.

Il colore di pavimento e rivestimenti è chiaro, con altezza delle mattonelle fino alla cornice della porta.

Il mobile lavabo è poco profondo, con due comodi cassetti per riporre oggetti ed accessori.

Per concludere

Vuoi arredare un bagno piccolo?

Puoi farlo, se sei arrivato/a sin qui conosci i trucchi del mestiere.

Ricorda: tra tutte le soluzioni viste – a mio avviso – 3 sono di vitale importanza:

  • colori giusti;
  • illuminazione;
  • unico stile;

Prima di salutarci ti chiedo un aiuto: la guida ha richiesto molte ore di lavoro.

Se hai trovato informazioni utili condividi il post tramite i social, ed iscriviti al canale YouTube di Voglia di Ristrutturare.

Nel canale trovi le pratiche video-guide, con tutorial su materiali e soluzioni per l’arredo e la ristrutturazione.

A presto!
Lorenzo

Lorenzo Ciancio

Lorenzo Ciancio

Sono copywriter e CEO di Voglia di Ristrutturare. La mia vocazione per la scrittura è comparsa nei primi anni delle elementari.
 L’ho coltivata accompagnandola alla mia passione per i libri,… Leggi i miei articoli